casa famigliaDomani 27 aprile 2013 alle 15 presso lo Zoo Acquario di Imola (Via Aspromonte  19) parteciperò all’incontro “Sulla pelle dei bambini”. Casa o casa famiglia?”. Un’iniziativa organizzata dall’associazione Pronto Soccorso Famiglie onlus con la collaborazione della rappresentanza del Movimento 5 Stelle.

Al convegno saranno presenti al tavolo dei relatori oltre alla presidente onoraria dell’associazione Antonella Algia Flati, premiata con la medaglia d’oro per l’impegno sociale per l’anno 2013, ed all’attuale presidente dell’associazione Antino Sanzone, anche l’On. Antonio Guidi neuropsichiatra infantile ed ex Ministro delle politiche di famiglia, l’avvocato Francesco Miraglia del foro di Modena, il Giudice Francesco Morcavallo e la professoressa Vincenza Palmieri, presidente dell’Istituto nazionale pedagogia familiare.

Come parlamentare porterò alla Camera la proposta di modifica all’attuale ordinamento del tribunale dei minori, e la richiesta di calendarizzazione di alcuni disegni di legge attualmente giacenti presso il parlamento presentati nell’ultima legislatura e mai discussi.

La casa-famiglia, in Italia, è una struttura la cui finalità è l’accoglienza di minorenni, disabili, anziani, adulti in difficoltà, persone affette da AIDS e/o in generale persone con problematiche psico-sociali.

Purtroppo da iniziativa di sostegno si è trasformato in un business miliardario di soldi pubblici sulla pelle di milioni di famiglie a cui vengono rubati legalmente i propri figli, con motivi futili ad esempio conflittualità genitoriale o indigenza economica. 

Allo stato attuale abbiamo circa 32.000 bambini sottratti alle famiglie e detenuti presso comunità denominate casa famiglia.

L’associazione Pronto Soccorso Famiglie in Italia é ormai un punto di riferimento nazionale proprio per la grande battaglia che da anni porta avanti contro questo sistema.
Riceve ormai quotidianamente segnalazioni sui maltrattamenti che i bambini subiscono all’interno di gran parte di queste strutture, e tante sono le segnalazioni anche sulle pessime condizioni igienico sanitarie in cui molti bambini sono costretti a vivere.
Purtroppo tali strutture sono controllate o dovrebbero essere controllate dalle USL,  cosa che non avviene o che non porta a denunce neanche quando all’interno vi si trovino i topi.

PRONTO SOCCORSO FAMIGLIE

P.S.F. associazione pronto soccorso Famiglie mette a disposizione questi numeri di telefono per chiunque ne abbia bisogno : tel/fax 02-84895189, cellulari 348 7038834, 340 7556105, 340 5938804. Indirizzo E-mail psfonlus@hotmail.it

Persone di Riferimento Rosanna Romano, Antino Sanzone, Antonella Algia Flati

SCOPI DELL’ASSOCIAZIONE
1)tutelare e promuovere i Diritti dei Minori quali risultino dalla Dichiarazione dei Diritti del Fanciullo (es. Convenzione di New York 20 Novembre 1989) e più in generale dai trattati internazionali che ne regolano la promozione e l’attuazione;
2) promuovere l’applicazione delle Direttive Europee, e delle Convenzioni internazionali, in materia di Diritto di Famiglia, di Tutela dei Minori, l’applicazione delle normative, sia in campo civile che penale, nel pieno rispetto ed applicazione dei Diritti dei Minori e della famiglia anche attraverso la promozione, l’aggiornamento e l’ampliamento della riforma delle stesse e della legislazione vigente;
3)vigilare sull’attuazione e sull’applicazione corretta delle direttive Europee, ed internazionali, e delle leggi vigenti in materia, nonché sulla corretta applicazione dei protocolli medici nazionali e internazionali e sulla osservanza delle norme deontologiche che regolano l’operato degli ordini professionali coinvolti nella tutela dei diritti dei minori;
4) attuare i principi di uguaglianza, di pari dignità sociale degli individui e dei gruppi;
5) promuovere il principio di solidarietà , per affermare i diritti di tutti i residenti, anche immigrati, e per superare squilibri economici, sociali, territoriali e culturali;
6) promuovere lo sviluppo della democrazia e della persona umana;
7) sensibilizzare gli Enti morali ed Istituzionali pubblici e privati che condividano gli scopi e le norme statutarie di PSF;
8) superare tutte le forme di disagio sociale dei minori residenti, anche immigrati;
9) affermare il diritto alla cultura, alla educazione ed alla formazione scolastica permanente di tutti i minori residenti, anche immigrati