vVZYeCiG

DIG.EAT – DIGITALIZZAZIONE NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

Mercoledì 14 ottobre il mondo digitale tiene banco a Roma, con l‘ottava edizione di Dig.eat – The endless paper, evento nazionale sulla digitalizzazione promosso dall’Anorc (Associazione nazionale per operatori e responsabili della conservazione digitale).

L’argomento di discussione sarà la digitalizzazione della Pubblica Amministrazione, base fertile in grado di generare vantaggi economici e di risparmio di tempo per cittadini ed imprese. Evento ospitato al Centro congressi Fontana di Trevi, cui farà seguito, ore 17.30, il primo raduno degli Italian digital Minions. I Digital Minions sono una community nata seppur nell’ironia, per far emergere le carenze di alcune operazioni governative altisonanti operate in tema di digitale.

Insieme a Marco Camisani Calzolari (“non capo” Italian digital Minions, amministratore delegato presso Megashouts), Luca Attias (direttore generale sistemi informativi automatizzati della Corte dei conti), Massimo Melica (esperto di diritto applicato alle nuove tecnologie) e Daniele Minotti (esperto di diritto penale dell’informatica, diritto d’autore e diritto delle nuove tecnologie), interverrò come deputata e dottoressa in Informatica a questo convegno sul ‘lato B’ dell’Agenda digitale italiana.

L’obiettivo è riflettere in modo pungente e costruttivo sulle falle presenti nell’Agenda Digitale Italiana. Italia come unico paese dove la fibra ottica può passare a duecento metri da casa tua, senza tuttavia garantirti una connessione all’altezza di un Paese avanzato. Italia, nazione dove la digitalizzazione dei servizi alla cittadinanza è tutt’ora un miraggio.

Il convegno chiuderà con un riconoscimento: sarà infatti assegnato il “non premio” del contest “L’illogico analogico” lanciato sul gruppo Facebook in cui tutti i Digital Minions sono stati invitati a segnalare casi disperati e tentativi di digitalizzazione falliti da parte delle pubbliche amministrazioni del nostro amato Paese.