E’ stato finalmente pubblicato il bando per chiedere il contributo per la digitalizzazione delle PMI!

Le tante interrogazioni e chiamate dell’ultimo anno hanno dato esito positivo.

Dal settembre 2016 al mese di luglio ho pungolato continuamente il governo, portando avanti questa importante battaglia per un paese più moderno, almeno dal punto di vista digitale. Grazie alle mie costante pressioni il 10 luglio è stata emanata la famosa delibera CIPE, che ha completato la dotazione finanziaria, ripartendola tra le regioni.

Mancava ancora un tassello.

In questi giorni, dopo 4 anni dall’istituzione di questa misura si è concluso l’iter per renderla effettiva ed attuabile.

 

Dopo anni di richieste e lavoro sul tema, ora posso godermi un sorriso di soddisfazione.

 

Dal 30 gennaio al 9 febbraio 2018 sarà possibile per le micro, piccole e medie imprese di tutto il territorio nazionale richiedere i fondi per l’acquisto di hardware, software e servizi specialistici, finalizzati alla digitalizzazione dei processi aziendali e all’ammodernamento tecnologico. Finanziariamente a fondo perduto per un totale di 100 milioni di euro, per un massimo di 10.000 a PMI.

Tutto questo soltanto (e aggiungerei per fortuna) tramite procedura informatica.

La possibilità di usufruire di questi fondi è sempre più vicina al concretizzarsi.

Deve essere chiaro come questa misura, in anni difficili, di scarsa crescita e competitività, sia importante per far ripartire il nostro tessuto imprenditoriale, spingendolo verso il futuro.

Di seguito il decreto direttoriale che ha completato l’attuazione del progetto previsto da Destinazione Italia, prevedendo le modalità e i termini per le richieste: 

Scarica il documento (PDF, 319KB)