violenza-sulla-donne

Ieri, martedì 17 marzo, alle ore 14, ero alla Biblioteca del Senato dove sono intervenuta al convegno sul tema “donne, violenza, legalità”.

Si è trattato dell’ennesima valida occasione per tenere sempre alta l’attenzione su maltrattamenti e persecuzioni nei confronti delle donne che ancora troppo spesso riempiono le pagine dei nostri quotidiani. L’incontro ha raccontato attraverso le parole commoventi, di giovani donne e giovani uomini di una scuola di Salerno, episodi noti e meno noti di violenza e di quotidianità al femminile.  Una vita sempre orgogliosamente in rincorsa …

Lo hanno fatto attraverso il teatro. Uno strumento ed esercizio che davvero ti entra dentro…

L’incontro è stato aperto dalla Vice Presidente del Senato Valeria Fedeli, che ringrazio.

Poi gli  studenti della Scuola di Istruzione Secondaria Superiore “E. Corbino” di Contursi Terme (Salerno) hanno illustrato i testi che avevano preparato per l’occasione.

Ringrazio la Sen. Saggese per avermi invitata a contribuire a questa magnifica iniziativa.

Insieme possiamo vincere contro la violenza. Parlandone, soprattutto ai giovani. E’ il loro coraggio e la loro forza il miglior mezzo di trasmissione della consapevolezza. 

Qui alcuni spezzoni di frasi che mi sono segnata:

la conoscenza è libertà

solo la scuola può cambiare il mondo

il teatro è politica, perché è relazioni

regole, il ruolo delle regole, le norme non bastano, i divieti non bastano

derubate dall’infanzia

omaggio alle sorelle mirabel

potranno tagliare tutti i fiori, ma non fermeranno la primavera

gli altri ti aiutano se hai un braccio rotto, non se sei colpita dentro

la chiave nella toppa (momento di paura quotidiana)

se potessi combattere alla pari con voi… lo schiaffo… l’abuso… nella stessa misura

ferita nel desiderio (violenza sessuale)

l’uomo, come può, nato da una donna, ferire una donna… 

donna che denuncia”

-mm-