Per chi ancora ha dei dubbi, ecco perché è possibile far partire le commissioni parlamentari anche adesso. E’ spiegato in maniera molto semplice in un articolo di MicroMega firmato da Paolo Flores Arcais e Barbara Spinelli. Riporto un passaggio di quell’articolo:”Oggi vorremmo concentrarci su un tema che ci stupisce addirittura debba esistere: l’immediato avvio dei lavori parlamentari. A noi, forse ingenuamente, sembrava che tale urgenza andasse da sé. Il tempo è denaro, si dice, e se si vogliono ridurre i costi della politica, e porre le basi per una diversa politica economica, da difendere anche a Bruxelles, bisogna intanto non dissipare il tempo della possibile attività parlamentare. Ci è sembrato perciò ovvio che i gruppi del M5S e Sel chiedessero ai Presidenti dei due rami di nominare immediatamente le Commissioni con cui cominciare ad agire “a tambur battente” nel lavoro legislativo. Siamo rimasti invece alquanto stupiti che fin qui solo alcuni isolati parlamentari del Pd abbiamo fatto altrettanto. Perché mai, per attivare le Commissioni e dunque l’attività legislativa, bisogna aspettare la formazione di un nuovo governo? La divisione dei poteri è stata abrogata? Il legislativo deve auto-ibernarsi fino a che l’esecutivo non funzioni a pieno regime? E’ vero che ci sono due Commissioni il cui Presidente spetta all’opposizione, e fino a che non c’è un voto di fiducia non si saprà chi è all’opposizione e chi al governo, ma tutte le altre possono eleggere intanto i loro presidenti e lavorare a ritmo sostenuto. Anche le Commissioni di garanzia possono dotarsi di un presidente provvisorio secondo anzianità. ”

http://temi.repubblica.it/micromega-online/commissioni-basta-attese-lettera-di-paolo-flores-darcais-e-barbara-spinelli-ai-parlamentari-pd-m5s-sel/

Per questo, noi del M5S occuperemo l’aula Parlamentare di Montecitorio fino a mezzanotte. Per far sentire la nostra voce, e la vostra.