sala commissione parlamentareE’ assolutamente prioritario far partire le Commissioni Parlamentari.

E’ l’unico modo, in attesa dell’avvio delle votazioni per il nuovo Presidente della Repubblica che partiranno il 18 aprile, di far lavorare a tempo pieno le Camere.

La funzione legislativa è il compito più importante svolto dal Parlamento.
Per funzione legislativa s’intende l’attività di preparazione, esame e approvazione delle leggi.

La procedura per l’approvazione delle leggi ordinarie consta di quattro fasi:

  • l’iniziativa
  • l’istruttoria
  • la discussione e l’approvazione
  • la promulgazione e la pubblicazione

La fase di iniziativa consiste nella presentazione di una proposta, cioè di un progetto di legge diviso in articoli, davanti a una delle due camere.

L’iniziativa legislativa spetta:

  • Al Governo
  • A ciascun membro del Parlamento
  • Ai consigli regionali
  • Al consiglio nazionale dell’economia e del lavoro
  • Al popolo purché la proposta di legge sia firmata da almeno 50.000 elettori

La fase  istruttoria è quella in cui si acquisiscono le informazioni utili per la decisione. Questa fase spetta integralmente alle commissioni parlamentari.

La commissione può modificare il testo del progetto e può richiedere il parere di determinati organi.
In caso di più proposte di legge il medesimo oggetto, la commissione può unificare le varie proposte in un unico testo e scegliere il testo base su cui compiere l’istruttoria. Può, infine, apportare emendamenti al testo.

Quindi visto che sono già presenti e ogni giorno vengono depositate nuove proposte di legge le commissioni parlamentari potrebbero avviare la fase istruttoria.

Ecco perchè, come Movimento 5 Stelle, stiamo chiedendo  da diversi giorni (assieme a SEL) che le altre forze politiche approvino la formazione delle commissioni parlamentari e l’avvio dei lavori