DSCN6137IMOLA
Questa mattina sono stata ad un incontro con la Confederazione Italiana Agricoltori.

Il tema è l’IMU agricola, di recente oggetto di modifica da parte del Governo.
E’ stata infatti cancellata l’esenzione prevista per i terreni del Comune di Imola e di Dozza che ricadono nell’area collinare, in base alla classificazione che risulta dall’elenco dei Comuni elaborato dall’Istat.
E’ chiaro che l’imposizione va a gravare in una situazione già di per sé compromessa. I redditi degli agricoltori sono infatti calati dell’11% nell’ultimo anno, i prezzi sui campi del 5,5%. Embargo russo, maltempo, importanti malattie delle piante e calo dei consumi hanno fatto il resto facendo crollare le produzioni dell’8,5%.
Una panoramica che, soprattutto nelle aree di coltivazione considerate svantaggiate per caratteristiche territoriali, pesa sulla fisiologica stima di produzione del 50% inferiore rispetto alla pianura.

Per questo ci impegneremo affinché vengano esentati dal pagamento dell’Imu quei terreni agricoli ricadenti nei Comuni delle zone svantaggiate, che per tanti anni sono stati esenti dal pagamento dell’ICI, o che almeno si possano prevedere due aliquote in dette zone, in modo tale da aiutare i produttori delle zone più svantaggiate a discrezionalità del Comune di appartenenza.