Corriere di Romagna del 17 gennaio 2016: rapporto della nostra visita alla Casa circondariale della Dozza, Bologna. Tra le criticità evidenziate al Governo, la presenza di soli 4 educatori in una struttura con circa 700 detenuti.
L’incontro ha fatto seguito alla visita all’Istituto penitenziale minorile “Siciliani” al Pratello. Devastante la somiglianza tra i due sistemi penitenziari a livello nazionale, con norme e metodi di reclusione troppo simili nonostante le palesi differenze dei detenuti.

I miei report: casa circondariale Dozza e istituto penitenziario del Pratello

 

Schermata 2016-02-09 a 12.20.45