albergo

Secondo quanto rende noto l’Associazione Italiana Confindustria Alberghi, per gli alberghi italiani il Natale 2014 non si è rivelata un’occasione entusiasmante e i risultati raggiunti non sono molto distanti da quelli dello scorso anno.

Nel confronto con il 2013 il Tasso di Occupazione e’ rimasto stabile, e solo un leggero incremento del prezzo medio praticato ha portato in positivo il RevPar (Revenue Per Available Room: fatturato generato per camera disponibile) con un +1,5%, su livelli comunque ancora lontani dal periodo pre-crisi.

Ancora una volta le migliori performance sono state realizzate dalle aziende del segmento di fascia alta dove si e’ registrato anche un segno positivo per quanto riguarda le presenze di italiani (+1,5% rispetto al 2013).

La componente straniera rappresenta comunque una costante favorevole grazie al consolidamento del mercato tedesco, francese ed inglese e ad un cospicuo ritorno dei turisti USA.

Che si tratti di turismo interno o proveniente dall’estero, la clientela predilige sempre piu’ internet per prenotare il proprio soggiorno tramite il sito web dell’albergo o attraverso le agenzie on-line.