Roberta LombardiI neo parlamentari del M5S sono vicini a Roberta Lombardi che nel 2009 scese in piazza con la costituzione in mano e condannò il fascismo

La polemica contro la capogruppo del Movimento 5 Stelle alla Camera per i prossimi tre mesi Roberta Lombardi è faziosa. Si giudica e si da un etichetta ad una persona senza neanche conoscerla. Chi conosce Roberta sa che non è certamente “fascista”. In un video del 2009 dove la nostra collega, in piazza contro il lodo Alfano, legge la Costituzione spiegando ai cittadini alcuni testi del padre costituente e antifascista Piero Calamandrei si vede benissimo come la capogruppo del M5S alla Camera sia contro il fascismo (http://youtu.be/4ENXpA68R4A). Nel nostro programma dal 2009 c’è l’insegnamento della Costituzione italiana, il rispetto del principio del ripudio della guerra, dal 2005 sul Blog di Grillo vi sono stati vari post contro il fascismo e tesi a ricordare ciò che esso ha fatto. A Piazza San Giovanni tutte le 4 ore sono state un happening dove diversi fra noi candidati abbiamo presentato il programma legandolo gli articoli della Costituzione (http://www.youtube.com/watch?v=Gi-RKlzwXQA). Infine è democratico o fascista/autoritario chi non rispetta l’esito di referendum cioè la volontà democratica del popolo sovrano (articolo 1), come quello sul finanziamento pubblico ai partiti, l’acqua pubblica, l’abolizione di ministeri, liberalizzazione degli orari dei negozi e altro ancora?È democratico o fascista chi per anni ha censurato sulle televisioni e stampa italiana (Italia 67esima al Mondo per libertà d’informazione) le notizie date ai cittadini o magari falsificato sondaggi d’opinione nell’ultima campagna elettorale?La risposta l’hanno data gli italiani pacificamente, senza violenza, con il voto. E continueranno a darla. Sempre pacificamente ed in maniera non violenta.Parlamentari Movimento 5 StelleEmilia-Romagna